Genzano: Plastic free challenge, il comune raccoglie la sfida

02/11/2018   14:45

Ok unanime alla mozione per scongiurare la chiusura dell’ospedale

Genzano di Roma raccoglie la sfida lanciata dal ministero dell’Ambiente e dice NO alla plastica monouso. Durante la sua ultima seduta, il Consiglio comunale ha infatti approvato all’unanimità l’ordine del giorno che impegna Sindaco e Giunta “ad aderire fattivamente alla campagna ‘Plastic free challenge’ lanciata dal ministero dell’Ambiente e ad attuare importanti campagne di sensibilizzazione ed educazione ambientale nel Comune, dirette ai cittadini tutti, imprese e commercianti per promuovere il consumo consapevole e la corretta gestione dei rifiuti”.
“È intenzione di questa Amministrazione abbracciare tale iniziativa cercando di eliminare per quanto possibile la plastica monouso, promuovendo la raccolta differenziata e informando la cittadinanza sull’importanza di cambiare le nostre abitudini per salvare le bellezze del nostro territorio – ha evidenziato il Sindaco Daniele Lorenzon durante la riunione –. Vogliamo dare il nostro piccolo contributo cominciando proprio dal Palazzo comunale: ci stiamo attivando per eliminare gli oggetti di plastica monouso (come bicchieri, cucchiaini, cannucce e palette di plastica), limitare la vendita di prodotti con imballaggio eccessivo (merendine, biscotti, succhi di frutta confezionati) e sostituire le bottigliette di plastica in vendita nei distributori automatici con l’erogatore a rete idrica”.
Durante la riunione è stato poi affrontato il nodo ospedale in vista dell’apertura del policlinico dei Castelli Romani. L’Amministrazione è “fermamente contraria alla chiusura dell’ospedale di Genzano”, ha ribadito il Sindaco esprimendo la volontà del Consiglio che ha approvato all’unanimità una mozione, emendata, che impegna “a scongiurare lo smantellamento e la chiusura dell’ospedale De Santis, a svolgere qualunque azione volta a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla problematica sanitaria; a promuovere ogni azione utile e necessaria per non far cessare ogni tipo di attività presso la struttura di Genzano di Roma; ad aprire un tavolo di confronto con la Regione Lazio e l'ASL per l’utilizzo della struttura del nostro ospedale”.



Arriva una buona notizia sul fronte sicurezza: il piano di riorganizzazione quinquennale allo studio del Viminale prevede la revisione delle piante organiche delle Questure con la previsione di un effettivo potenziamento. Scongiurata, dunque, la chiusura del presidio di Polizia di Stato genzanese. Il Consiglio comunale ha approvato la mozione che invita Sindaco, Giunta e Consiglio “ad intraprendere tutte le iniziative utili alla tutela e alla salvaguardia del commissariato di Polizia di Genzano di Roma”.
Ok unanime all’ordine del giorno volto “ad avviare tutte le azioni necessarie per garantire l’archiviazione delle riprese delle sedute del Consiglio sul sito web del Comune, offrendo così ai cittadini la possibilità di visionarle in qualsiasi momento lo desiderino”. 

.