Cave: ‘Il Cartografo’ di Mayorga per la Shoà

29/01/2019   15:05

Riscontri positivi quelli ottenuti da ‘Il Cartografo’ di Juan Mayorga, spettacolo proposto dall’Associazione culturale ‘Caffè Corretto’ in occasione della Giornata della Memoria (come da noi trattato). All’evento, svoltosi lo scorso sabato nel Teatro comunale di Cave, è intervenuto il primo cittadino Angelo Lupi. L’iniziativa culturale ha coinvolto tutti i presenti in un viaggio nel passato attraverso recitazione, luci ed effetti emozionanti evocando la Varsavia del 1940 fino a giungere a quella attuale per riflettere sul dramma della Shoà. Forte la carica evocativa amplificata dai giochi di luci che sottolineano il ritmo incalzante di innumerevoli interrogativi in bilico tra verità storiche e visioni parallele che, tramite il talento di Mayorga, hanno dato vita ad un coinvolgente mix di cinema e teatro.


“Il pubblico intervenuto, molto serio e coinvolto emotivamente, ha seguito con molto interesse ed attenzione lo spettacolo del celebre Juan Mayorga” dichiarano i vertici dell’Associazione ‘Caffè Corretto’ Claudia Manni ed Elena Pucci, rispettivamente presidente e suo vice, proseguendo così: “Un’esperienza nuova che ci ha molto affascinati. Lo spettacolo ci ha proiettati in una dimensione molto rarefatta ed astratta perché, sapientemente, si sviluppa in modo molto immersivo: dal buio, attraverso bagliori di luci rosse e voci random, emergono gli attori con tutta la loro forza scenica. Ad amplificare le sensazioni concorre la sovra-proiezione di grafica live che disegna la scena in modo quasi cartografico. Sono le mappe a far palpitare la performance mentre disegnano la scena, scoprono gli attori, svelano percorsi fisici ed emotivi, si fondono nel testo. Davvero molto interessante, lo stesso nostro Sindaco Lupi, nel suo saluto, ha sottolineato l’attualità della riflessione sul tema ed il valore della memoria legata ad un periodo così grave della nostra storia condivisa.” 

.
Alessandra Battaglia