Finisce in parità il big match dello "Scavo": 1-1 tra Vjs ed Enea Pomezia

https://www.lacicala.org/immagini_news/21-05-2019/finisce-parita-match-scavo-enea-pomezia-600.png
19/02/2019   16:05

Botta e risposta nel secondo tempo, poi il palo ferma i rossoneri.

Era senza ombra di dubbio il big match della diciannovesima giornata di campionato, quello fra Vjs Velletri e Atletico Enea Pomezia. Sfida d'alta quota risoltasi in parità con un botta e risposta nei minuti iniziali della ripresa, con tanti rimpianti per i rossoneri che hanno avuto più di un'occasione per segnare mancando di quella precisione necessaria negli ultimi metri.

Primo tempo che si apre con un brivido per Bernardi: dopo tre minuti, infatti, l'Atletico Enea Pomezia con una buona azione di prima trova il tiro dall'interno dell'area, ma la palla è fuori misura e si spegne sul fondo. Risposta rossonera che arriva all'8', bella conclusione da distanza ravvicinata di Spagnoli e pallone respinto di pugno dal portiere. La Vjs Velletri tiene costantemente il possesso del pallone e ci prova, anche da calcio piazzato e da corner. Proprio da un tiro dalla bandierina Bonanni tutto solo a pochi metri dalla porta spedisce alto, preso in controtempo dal rimbalzo. Cassandra, Masella e Pelliconi sono una spina nel fianco della difesa pometina, che tuttavia ha il merito di chiudersi bene e lasciare pochi spazi alle trame offensive rossonere. Nel finale Cassandra tenta la giocata da posizione impossibile, pallone che attraversa lo specchio della porta e si spegne oltre l'incrocio. La partita non offre particolari emozioni e si va al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa la Vjs Velletri parte subito in avanti, e al 3' arriva l'episodio che sblocca il risultato: tocco di mano nell'area di rigore avversaria, l'arbitro è a due passi e vede tutto. Calcio di rigore e dal dischetto Cassandra non perdona sbloccando il parziale. Passano appena due minuti e arriva il pari: calcio di punizione dall'altezza della bandierina per l'Atletico Enea, pallone scodellato in area e colpo di testa sul primo palo di un giocatore avversario che sorprende tutti e insacca il gol dell'1-1. Da questo momento in poi le azioni sono tutte di marca veliterna, ma non c'è la precisione. Al tiro sia Spagnoli che Cassandra, rasoterra che non creano troppi problemi all'estremo difensore pometino. Ci prova anche di testa Spagnoli, ma il pallone lambisce il palo e termina a lato. Mister De Massimi prova a dare maggior peso alla manovra offensiva dei suoi con alcuni innesti dalla panchina. L'occasione migliore arriva dai piedi di Fratarcangeli, che prende la mira e tira da fuori, palla che colpisce il palo, la schiena del portiere e resta in campo. Incredibile l'occasione fallita dalla Vjs Velletri, più per sfortuna che per demeriti particolari dei padroni di casa. Il copione resta lo stesso fino alla fine, i rossoneri attaccano e si difendono con ordine senza mai rischiare ma non riescono a trovare la via del gol. Il triplice fischio lascia inalterato il punteggio, finisce 1-1.

Un pareggio importante contro una delle squadre migliori del campionato, anche se rimane un po' di amaro in bocca per come si è svolto il match. Complimenti agli avversari, la Vjs Velletri intanto è già proiettata al prossimo impegno, contro un'altra compagine di alta quota, il Doganella.

VJS VELLETRI: Bernardi, Masella, Simonetti, Cafarotti, Bonanni, Schiavetti, Crepaldi, Fratarcangeli, Spagnoli A., Cassandra, Pelliconi.

Panchina: Morelli, Calcagni, Middei, Cimini, Giorgi, Fede, Romaggioli, Spagnoli S., Passaretta.

Allenatore: Stefano De Massimi.