Albano Laziale, giovedì 7 marzo “Un Leccio per Fra Rufino” al Convento dei Frati Cappuccini

28/02/2019   14:05

La città di Albano Laziale ricorda Fra Rufino con l’iniziativa “Un leccio per Fra Rufino”, in programma giovedì 7 marzo presso il Convento dei Frati Cappuccini. Durante la manifestazione, promossa dall’Associazione San Francesco “Insieme per la pace” con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e del Parco Regionale dei Castelli Romani, sarà celebrata alle ore 16.30, da Padre Gianfranco Palmisani, provinciale dei Frati Cappuccini, la santa messa in ricordo del frate. A seguire interverranno il Sindaco Nicola Marini, il Presidente del Parco Regionale dei Castelli Romani Gianluca Peduto, il prof. Aldo Onorati e il Padre Rinaldo Cordovani dell’Archivio Provinciale Frati Cappuccini. A conclusione dell’iniziativa sarà piantato un leccio proprio in ricordo del Frate Cappuccino.


Fra Rufino è uno fra Frati Cappuccini più popolari di tutti i Castelli Romani. Venuto ad Albano Laziale fra il 1906 e il 1907, impose se stesso all’attenzione dei superiori per l’attaccamento all’austerità della vita monastica. Ha partecipato alla Prima Guerra Mondiale come infermiere al fronte per cui fu insignito della Medaglia d’Oro al valor militare. La sua opera altamente umanitaria non cessò finita la guerra ma si tramutò in un incessante donare il sangue per cui meritò la Medaglia d’Oro. Molti sono i beneficiati da Fra Rufino la cui fama di Cappuccino e guaritore si è diffusa in tutto il Lazio e oltre.

.